Cementifici

Click to enlarge

Usando la soluzione SOLVAir® con bicarbonato, i cementifici possono ridurre considerevolmente le emissioni di SOx dei forni per il clinker rispettando i limiti specifici imposti dalla Direttiva Europea 2010/75/EU per l’ incenerimento e il co-incenerimento dei rifiuti industriali ed urbani.solvair-schema-cement 


La fabbricazione del cemento richiede grandi volumi di materie prime (calcare, argille, scisti e marne) e un uso intensivo dell’energia per riuscire a trasformare queste materie in clinker.

L’uso di combustibili sostitutivi (pneumatici, farine diverse, combustibili derivati dai rifiuti) nei cementifici è un parametro essenziale nella politica di gestione dei rifiuti a livello Europeo. Il beneficio ambientale risiede nella riduzione del consumo di combustibili non rinnovabili e nel recupero massimale dell’energia fornita dai rifiuti. Anche le materie prime possono provenire da materiali riciclati o da produzioni fatali; per esempio, la fonte di alluminio può essere cambiata da minerali come la bauxite verso le ceneri volanti provenienti dalle centrali termiche a carbone.

Le emissioni inquinanti son essenzialmente composte di polveri, ossidi di zolfo ed ossidi di azoto; anche l’acido cloridrico è presente. Questi inquinanti provengono sia dai combustibili (tradizionali o alternativi) ma anche dalle materie prime, per esempio lo zolfo contenuto nel calcare. 

La Soluzione SOLVAir®

Il Bicarbonato di Sodio BICAR® ha dimostrato al di là di ogni dubbio la sua efficacia nel neutralizzare gli inquinanti acidi. Può essere di grande aiuto ai cementifici per controllare le loro emissioni con un ragionevole investimento ed il miglior rapporto costi/benefici.